Follow me:

Buon compleanno Club del 27: il mio castagnaccio di Saturnia per il Club

Riappaio all’improvviso dopo aver trascurato ingiustamente e per un po’ questo piccolo spazio. Oggi, 27 del mese, torno al Club del 27 per festeggiare le due candeline di questo progetto che unisce un vasto gruppo di appassionate di cucina nel ripercorrere e approfondire temi che sono stati trattati negli ultimi anni dell’MTChallenge.

Mi sono unita con entusiasmo al gruppo fin dalla sua nascita, dunque non potevo rinunciare a festeggiare come si deve!

Questo mese, il tema è libero: ognuna/o di noi ha scelto una delle centinaia di ricette che sono state proposte in questi due anni di Club, ma che non era riuscito a fare! Se siete curiosi, vi consiglio davvero di andare a visitare la pagina che raccoglie tutti i nostri contributi per scoprire cosa abbiamo proposto!

Per andare al Club basta cliccare sulla meravigliosa torta fatta con penna e colori dalla meravigliosa Mai!

BANNER

Tra le tante ricette, ne ho scelta una non propriamente primaverile… Ma in casa profumodimamma il castagnaccio è sempre motivo di festa e si fa in tutte le stagioni, se la farina non finisce prima! A tal proposito, vi svelo un trucco: per conservarla meglio ed evitare che assuma un gusto forte, provate a dividerla in sacchettini e tenerla in freezer!

Questa versione è una variante ricca del classico castagnaccio toscano, che prevede solo farina di castagne, pinoli e uvetta, amalgamati insieme a acqua e olio.

Nel castagnaccio di Saturnia, che ci ha fatto conoscere Patty,  la farinata è solo la scusa per fare da base per un golosissimo tripudio di scorze di arance candite, noci, cioccolato oltre ai classici pinoli e uvetta!

Print Recipe
Castagnaccio di Saturnia
per una tortiera rotonda di 26 cm di diametro
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Tenete in ammollo l'uvetta nel Vinsanto.
  2. In una ciotola capiente mettete la farina a fontana e versate al centro lentamente l'olio extravergine mescolato con l'acqua, mescolando con una forchetta o una frusta, cercando di sciogliere eventuali grumi. La miscela deve essere liscia e fluida e con la consistenza del miele liquido.
  3. Bagnate leggermente un foglio di carta da forno, strizzatelo bene e foderatevi la teglia.
  4. Versatevi l'impasto di castagne che formerà una base alta quasi un dito.
  5. Cospargete la superficie con la frutta secca: l'uvetta strizzata, i pinoli, le noci, la scorza d'arancia, la cioccolata a pezzetti e per ultimo gli aghi di rosmarino.
  6. Mettete in forno preriscaldato a 160 °C e fate cuocere per 30/35 minuti.
  7. Fate raffreddare e servite con del buon Vin Santo!
Previous Post

16 Comments

  • Reply Biagio

    quanta bontà in un piatto solo!!!!

    27 Marzo 2019 at 10:51
    • Reply gaia

      Troppo carino, Biagio.
      Però è proprio così! 🙂

      27 Marzo 2019 at 22:23
  • Reply Micaela Ferri

    Hai reso bellissimo il castagnaccio! Foto meravigliose e secondo me anche il gusto non è da meno!

    27 Marzo 2019 at 11:31
    • Reply gaia

      Hai perfettamente ragione!

      27 Marzo 2019 at 22:23
  • Reply Daniela

    L’ho fatto e rifatto durante tutto l’inverno non so quante volte e ho ancora un pochino di farina di castagne, per cui ne farò ancora uno per concludere degnamente la stagione 😉
    Un abbraccio

    27 Marzo 2019 at 14:25
    • Reply gaia

      Cara Daniela,
      siamo nella stessa situazione, per cui penso che ti seguirò a ruota!

      27 Marzo 2019 at 22:23
  • Reply Elena Arrigoni

    L’unica volta che ho fatto il castagnaccio è stato proprio per il Club e con la ricetta di Patty, buonissimo. Il tuo è anche venuto bellissimissimo, complimenti 🙂

    27 Marzo 2019 at 15:54
    • Reply gaia

      E’ il nostro dolce autunnale e invernale preferito. Adesso posso dire anche primaverile!
      🙂

      27 Marzo 2019 at 22:22
  • Reply ipasticciditerry

    Pure bellissimo, guarda, oltre che buono!

    28 Marzo 2019 at 13:51
    • Reply gaia

      Si, è stato lì bello fermo ed ho potuto immortalarlo al meglio! 😛

      29 Marzo 2019 at 10:58
  • Reply Milena G.

    Un super castagnaccio che devo proprio fare con l’ultima farina di castagne rimaste. Un abbraccio.

    28 Marzo 2019 at 15:42
    • Reply gaia

      Te lo consiglio davvero, Milena!

      29 Marzo 2019 at 10:58
  • Reply Fabio

    Il castagnaccio è uno dei miei dolci preferiti! Quindi sono contento di vederlo in questa bella carrellata di ricette per i festeggiamenti!

    29 Marzo 2019 at 10:23
    • Reply gaia

      Sono contenta Fabio. Lo terrò in mente! 😉

      29 Marzo 2019 at 10:54
  • Reply Sonia

    Io non ho scuse! Devo assolutamente rimediare e produrre il mio primo castagnaccio!! Ovviamente, sarai tu la mia guida 😉

    29 Marzo 2019 at 18:09
  • Reply Leila

    un grande classico molto goloso nella tua versione complimenti

    1 Aprile 2019 at 17:24
  • Leave a Reply