Follow me:
fiorellini effervescenti da bagno

Fiorellini da bagno, effervescenti e afrodisiaci

Febbraio è il mese della trasformazione.
Dopo tanti anni, questo spazio si è trasformato, cambiando (finalmente) casa e decorazioni. Vi piace?

E oggi, in tema di trasformazioni, arriva una ricetta che non è prettamente di cucina.

San Valentino si sta avvicinando, e allora perchè non pensare a regalare qualcosa di homemade, fatto appositamente per il proprio amore? Oggi, su MagAboutFood, la rivista mensile di MTChallenge che esce ogni giorno con un articolo diverso, troverete tanti vasetti, che sono stati trasformati.

Vasetti decorati con semplicità ed eleganza, come quelli fatti da Manuela, oppure vasetti che invece della marmellata contengono qualcosa di diverso, come le candele di Chiara, oppure i ricordi di Eliana.

Nei miei vasetti, trovate invece questi  fiorellini che diventano profumo e benessere, che esplodono in mille bollicine quando vengono gettati in acqua e la trasformano in una culla di colore e profumo.

Art direction and video making by @myLenticchia

Una che si chiama ProfumodiMamma non poteva pensare ad un regalo diverso per San Valentino.

E così, quest’anno, un vasetto di vetro racchiuderà tanti piccoli fiorellini colorati per profumare il rituale del bagno dei miei amori.
Ma non disperate se in casa avete solo la doccia: un pediluvio colorato, nel bidet, vi metterà lo stesso di buonumore! 😀

Print Recipe
Fiorellini effervescenti
fiorellini effervescenti da bagno
Porzioni
fiorellini
Ingredienti
Porzioni
fiorellini
Ingredienti
fiorellini effervescenti da bagno
Istruzioni
  1. In una ciotola di vetro unite il bicarbonato, l'acido citrico e l'amido di mais.
  2. In una tazzina miscelate l'olio di semi con l'olio essenziale.
  3. Versate l'olio profumato nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolate.
  4. Con un nebulizzatore pulito, oppure un pennellino bagnato, spruzzate qualche goccia di acqua nella ciotola. Fate attenzione a non versare gocce troppo grandi, che tenderanno a frizzare, avendo innescato la reazione tra bicarbonato e acido citrico. Mescolate con un cucchiaino di legno e spruzzate l'acqua un po' alla volta, armati di pazienza, fino a ottenere una polvere umida, ma non bagnata. Se avete usato coloranti in polvere, che inizialmente non si distinguono, non vi disperate: via via che inumidirete la polvere, il colore scelto comincerà a farsi vedere!
  5. Quando la polvere è bagnata, siete pronti per metterla negli stampini. Versatene un po' alla volta con un cucchiaino e premete con il dorso per compattare la polvere.
  6. Lasciate asciugare le formine per un paio d'ore. Rovesciate gli stampini, fateli asciugare su un vassoio per un giorno almeno e conservate le vostre formine afrodisiache in un barattolo di vetro.
  7. Riempite la vasca e gettatene un paio nell'acqua: renderanno il vostro bagno effervescente, colorato e profumato.
  8. A seconda dell'umore, potrete scegliere dell'olio essenziale di lavanda o di arancio, per un effetto rilassante, oppure un olio essenziale di eucalipto o di menta per creare delle bombe da bagno energizzanti. Con il patchouli, invece....
Previous Post Next Post

10 Comments

  • Reply Manuela

    Da rifare assolutamente. Mi piace l’idea di farne con profumi diversi a seconda dell’umore. L’acido citrico in polvere dove lo trovo? In farmacia?

    8 febbraio 2018 at 8:56
    • Reply gaia

      Ne potresti fare tanti vasetti di colori diversi!
      L’acido citrico, lo puoi cercare in farmacia, o in erboristeria, o nel negozio di prodotti biologici. Io l’ho trovato al super, reparto detersivi perchè può essere usato anche come ammorbidente..

      8 febbraio 2018 at 21:13
  • Reply Lucia

    Anvedi la piccola chimica!
    P.S. riconosco lo stampo 😀

    8 febbraio 2018 at 9:17
    • Reply gaia

      Avevo 6 a chimica… ma qui è tutta un’altra cosa!!

      8 febbraio 2018 at 21:11
  • Reply Mapi

    Bella idea, grazie Gaia!

    8 febbraio 2018 at 10:58
    • Reply gaia

      Figurati!! La sorpresa più grande è stata vederle frizzare davvero in acqua!

      8 febbraio 2018 at 21:10
  • Reply sabry

    Ma dico io …ho sbagliato blog? eppure ho scritto giusto….ma che bello, dovrei dare anche io una bella rinfrescata al blog, e poi bella questa idea dei fiorellini, passa a trovarmi ogni tanto, i commenti ci fanno piacere!

    11 febbraio 2018 at 21:32
    • Reply gaia

      Hai perfettamente ragione, Sabry! Il tempo è sempre poco, ma i commenti fanno sempre piacere. Soprattutto se sono così!
      :-*

      12 febbraio 2018 at 11:18
  • Reply Claudette

    Cara Gaia, chissà se il rinnovamento per me arriverà a marzo, mese della rinascita…. dopo un inizio anno in cui ho arrancato(l’età, gli impegni che riempiono l’agenda e i problemi che si accumulano e ingarbugliano la matassa…), riprendo adesso, metaforicamente, a mettere il naso fuori dalla finestra e a ritrovare il tempo anche per una frivolezza come passare nelle cucine altrui, scoprendo questa piacevole sorpresa ….
    A presto, speriamo….

    23 febbraio 2018 at 22:25
    • Reply gaia

      Cara Claudette, che piacere risentirti! Ti auguro tu riesca a ritrovare il tempo e la voglia per ricominciare a fare quello che ti piace! Un caro saluto! E a presto!

      24 febbraio 2018 at 15:52

    Leave a Reply