lunedì 29 novembre 2010

Continuiamo a farci del male...

La cioccolata crea dipendenza!
Ma a parte ciccia e brufoli, non ci sono ulteriori dannose conseguenze!
Così, oggi vi beccate questa qui, che il corso di cioccolato l'ho già fatto, ma la golosità non si è ancora saziata:
La setteveli (ricetta dello zioPiero).

Che oltre ad essere cioccolatosa, è pure cremosa, pannosa (e giuro, che non ho voluto fare il conto di quanta panna ci vuole, ma era un continuo andare a ricomprarne un'altra bottiglietta!!), scioglievole, bella a vedersi, insomma, in poche parole: irresistibile.
Certo, non è una passeggiata, ma se si segue il suggerimento dello zio, di suddividerla in tante piccole fasi, organizzandosi per tempo, ci si può fare!
Questa volta la scusa (chè ormai vado avanti a scuse, quando faccio dolci, giusto per sentirmi meno in colpa!!) è stato festeggiare degnamente il compleanno del mio compagno.
Così mi sono messa d'impegno ed in una settimana, dopo aver stressato con le varie fasi pure lo zio, ce l'ho fatta.

Evviva la cioccolata!

La ricetta la trovate qui, da lui. Inutile ricopiarla.
Piero la descrive benissimo e l'ha corredata con un reportage di tutti i passaggi.

Il mio contributo è solo un po' di suggerimenti, che mi vengono da dare dopo la mia esperienza diretta.

Primo:
Quando preparate le bavaresi, dedicatevi solo a loro.
Io, che sono multi-tasking, mi ero messa a ripulire un po' le ciotole e nelle bavaresi, ancora sul fuoco, si sono formati dei grumi. Avevo il terrore che questa distrazione potesse danneggiare il risultato finale.
Ma mi è andata bene. Le papille di nessun commensale se ne sono accorte, per fortuna!
Deve essere stato il fattore c..., come capita spesso a Gambetto.

Secondo:
Montate la torta mettendolo il disco di cioccolato sul pan di spagna dalla parte bitorzoluta. Mi raccomando: la parte a contatto deve essere quella bitorzoluta (eh, Piero?!?)!
Se invece volete fare come me, che appunto, l'ho messo all'incontrario, vi avverto: al momento di girare la torta, quando si sta per procedere alla glassatura, il disco se ne vorrà andare da qualche altra parte e pure di corsa, così schizzerà via sul piano del tavolo, senza che riusciate a trattenerlo, come ha fatto il mio..
E nessuna opera di restauro riuscirà a ricomporlo senza usare l'attack. Ma il problema si risolve facilmente: il disco sta sotto e nessuno vedrà che è tutto spezzettato.. :-(

Terzo:
La torta viene altissima, nonostante avessi usato una tortiera a cerniera da 28cm di diametro (ed una striscia di PVC - lo so che non va bene, a contatto con i grassi, ma non avevo trovato di meglio- al posto del foglio di acetato).
Penso che al posto di uno strato di pandispagna, ci si potrebbe mettere un disco di sottile strato di cioccolata :-)

Quarto:
Purtroppo non si possono fare fette piccole, perchè il disco di cioccolato è rigido (anche se rotto) e non si riesce a tagliarlo a piccoli spicchi.
Ripeto purtroppo (ahahah)!

Quinto:
Non fate assolutamente il conto di quanta panna vi servirà. E' un consiglio spassionato!!
;-)

Sesto:
Fatela!

Settimo:
@ zioPiero: grazzzzzzzzzzzzzzzziiiiiiiiiiiiiiiieeeeeeeeeeeee

La setteveli

17 commenti:

  1. Bella bella bella! e bravissima! la setteveli è una preparazione di alta pasticceria....troppo complicata per me, ma a te è venuta davvero bene!
    P.S. tanti auguri a Leo!
    Ciao Sandra

    RispondiElimina
  2. Ti è venuta una setteveli da urlo! Stupenda!! Stupenda!
    io non mi azzardo ancora...c'ho paura!
    baci

    RispondiElimina
  3. E' uno spettacolo di torta io aspetto sempre che qualcuno me la faccia trovare già pronta, l'idea di prepararla mi mette paura ahaha :-)
    buona giornata!
    Sivia

    RispondiElimina
  4. mamma mia che meraviglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    la voglio ora per la mia colazione bis....stamame e' gia' la seconda volta che lo dico..mi sa che ho mangiato troppo poco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    baciii

    RispondiElimina
  5. Uhmmmmm, ne sento il gusto se chiudo gli occhi. E' divina!!
    Questo week end mi metterò d'impegno anch'io e la farò. Grazie Gaia,grazie Zio Piero

    http://terrible30th.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. No dico, vogliamo parlarne?!
    Io oggi avrò pubblicato un sacco di calorie, ma tu mi stracci alla grande mia cara! :D
    Vien voglia di addentarla...

    RispondiElimina
  7. Porcavacca. Recupero la mandibola dalla scrivania e mi levo il cappello...

    RispondiElimina
  8. Complimenti! Questa ricetta mi ha fatto venire letteralmente l'acquolina in bocca! Belle anche le foto!

    RispondiElimina
  9. Ma che bel post, Gaia...grazie per tutte le citazioni :)))

    Il punto quattro è una fortuna!!!!

    p.s. se la bavarese fa grumi, allora si puo' sempre tentare di recuperare frullandola col le fruste (meglio se elettriche). In ogni caso meglio non farle in multitascking ;-)

    RispondiElimina
  10. F a v o l o s a....ecco e le foto sono straordinarie..Bravissima

    RispondiElimina
  11. Uomo fortunato, festeggiare con una torta così! :-DDD
    Bravissima Gaia!!

    Grazie per le dritte sui "non fare", quando avrò l'occasione di provare questa ricetta ne terrò sicuramente di conto.
    Buona giornata!

    P.S.: grazie ancora per i link ai corsi!!! :-)))

    RispondiElimina
  12. @Sandra
    grazie per tutto, compresi gli auguri!

    @Ginestra
    macche', azzarda, azzarda!

    @Silvia
    un po' per volta, piano piano, alla fine ci si fa!

    @Daisy
    l'avessi saputo, te ne avrei messa d parte un pezzo! :-)

    @boccadirosa
    bravissima! provaci!

    @Carolina
    eh, si!
    stavolta, a calorie ti straccio alla grande!!

    @Wiggi
    troppo buffa!! .. ancora auguri!!

    @pensieri e delizie
    grazie!!

    @zio
    ehh, per il punto 4, purtroppo, si!!

    @glu.fri
    grazie mille!!

    @Nanni
    mannaggia, te ne avrei potuta tenere da parte un pezzetto..
    mi tocchera' fare il bis, prima o poi..
    ;-)
    :-)))

    RispondiElimina
  13. Questa torta è il mio sogno nel cassetto! la tua è meravilgiosa, la glassa lucidissima complimenti :))

    RispondiElimina
  14. Evviva le DIPENDENZEEEEEEEEEEEEEE ! ! !

    Mimì-ma-dai-come-faremmo-senza-dipendere-da-qualcosa/qualcuno ?

    RispondiElimina
  15. wow! che meraviglia! bisogna che durante le vacanze di natale mi cimenti anch'io, bisogna!

    facendo tesoro dei tuoi preziosissimi suggerimenti, ovviamente ;-)

    bellissime le foto!

    RispondiElimina
  16. Ma questa...è quella che ho visto dal vivo? Peccato non mi sia fermata a mangiarla...:((

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia Gaia, sto salivando!

    Bravissima!

    RispondiElimina