venerdì 21 maggio 2010

Ultima dalla festa: la schiacciata senza fatica

Sempre in tema di schiacciate, e sempre in tema della festa di Fagiolino, questa è la schiacciata che ho preparato per i nanetti.

La schiacciata dell'allievo ci era piaciuta proprio tanto, merito sicuramente del latte dell'impasto, e secondo me anche della tecnica di aggiungere la salamoia prima della cottura, che dona al tutto una crosticina croccante, untuosetta e salatina!
Così ho pensato di fare questa aggiunta anche all'impasto che uso tutte le settimane quando voglio fare la pizza in teglia, e soprattutto quando la voglio fare senza troppa fatica.
Solo che invece che farcirla con pomodoro e mozzarella, l'ho condita con la salamoia e ne è venuta fuori una schiacciata molto soffice e leggera (proprio di peso in grammi, eh??!), con la crosticina croccante, come appunto la salamoia riesce a dare!
La conferma della bontà l'ho avuta la sera prima della festa, quando l'ho preparata per i muratori che erano venuti a fare il sopralluogo di casa.
Si sa, muratori e camionisti sono delle buone forchette... e se la sono spolverata senza scrupoli!

Schiacciata senza impasto

La ricetta dell'impasto non è altro che quella di Paoletta, per la sua pizza rossa senza impasto.
L'unica accortezza da seguire, è di prepararla la sera prima, magari anche prima di andare a letto, poi veramente, si fa da se'!

Ve la riporto qui per comodità.

Ingredienti:
400 gr di farina 0
300 ml di acqua
16 gr di olio (2 cucchiai)
8 gr di fiocchi di patate (1 cucchiaio) quelli per il purè istantaneo
5 gr di sale (1 cucchiaino)
5 gr di malto, in mancanza miele o zucchero (1 cucchiaino raso)
10 gr di lievito

Per la salamoia
- 4 cucchiai di olio
- 4 cucchiai di acqua
- sale grosso

Procedimento:
Mettere la farina, i fiocchi di patate, il sale, tutto in una grossa ciotola.
Versare tutta l'acqua, dove si è precedentemente fatto sciogliere per 10' il lievito e il malto e subito l'olio... mescolare velocemente, impastate 1 o 2 minuti, giusto il tempo per far amalgamare tra loro gli ingredienti.

Coprire con un sacchetto di nylon o con pellicola e mettere in frigo a 4°per circa 20/24h.

In pratica è possibile impastare la sera prima, anche dopo cena, per averla pronta la sera successiva.

Il giorno successivo tirar fuori l'impasto dal frigo verso le 17,30 e lasciarlo a temperatura ambiente per 2 ore.

Dopodichè rovesciarlo sulla spianatoia ben spolverata di farina di grano duro e fare le pieghe di Adriano quelle del primo tipo.

Lasciar riposare coperto con un panno umido per circa 20 minuti.

Ungere una teglia delle dimensioni del forno e stendervi l'impasto.
Intanto accendere il forno al massimo (sui 250°) e quando è pronto, un attimo prima di infornare, versare la salamoia di acqua e olio e spolverare con il sale grosso.
Cuocere alla massima temperatura per circa 20 minuti, fintanto che la crosticina non sarà bella dorata!

15 commenti:

  1. Se si fa da sè la voglio "NON" fare anch'io!
    Ti è venuta splendida....dovrei però dedicarmici una domenica...

    RispondiElimina
  2. bella questa schiacciata!

    è tutto un fiorir di schiacciate, ultimamente, sui blog.

    e questa idea della salamoia sembra proprio che funzioni.

    la devo provare con le mie farinacce...

    RispondiElimina
  3. Buona,buona,la foto rende benissimo l'idea della sua bontà.Complimenti e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  4. Che bella, anzi super buona, immagino sia tardi per prendere una fetta :)

    RispondiElimina
  5. aho, 'unn'è che tante volte tettu ciai bisogno pure dell'idrauliho?
    Ahahahah

    BBBBone quelle pizzette ..e che foto!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Gaia! Passavo solo per darti un salutino e per dirti che mi mancherai domani a facefood! Non sai quanto avrei voluto che ci fossi! Un bacione! :*

    RispondiElimina
  7. hai fatto proprio bene a postare questa ricetta che non ricordavo e mi serviva per domani:)

    RispondiElimina
  8. Interessante questa ricettina...mi piace..da provare!ciao
    de

    RispondiElimina
  9. per la gioia mia e della mia bimba: qui a baires 'ste cosette non ci sono e lei le adora.. Grazie !!!

    RispondiElimina
  10. Oh, proprio oggi in ufficio si discuteva di una ricetta di schiacciata :) La tua, così come la precedente che hai postato qualche giorno fa, sembra proprio buonissima: la proverò! :)

    Buon weekend!
    Jas

    RispondiElimina
  11. E' vero, si fa da sè. Da quando ho imparato a impastare la sera prima e a lasciar lievitare in frigo, ho scoperto la salamoia e l'aggiunta di latte e fiocchi di patate nell'impasto, la focaccia in tutte le sue varianti viene sempre benissimo!!! E, our non avendo, per ora, per casa muratori nè imbianchini, nè camionisti ne rimane sempre pochissima!! Baci e buon week end!

    RispondiElimina
  12. da quando ho imparato ad impastare senza impastare non smetto più! In casa piace molto di più dei soliti impasti e non avanza mai nulla!! bella la tua schiacciata, brava, come al solito, in effetti!

    RispondiElimina
  13. Non so' se ho più voglia di morderla o se sono sedotta dalla parola "senza fatica" :-) Buona domenica

    RispondiElimina
  14. Grazie!!!
    Buonissima e bellissima! Ho fatto un figurone! Davvero ottima. Un bacione!

    RispondiElimina