sabato 3 dicembre 2011

Conto alla rovescia

Insieme all'inizio del mese, è pure cominciato il conto alla rovescia.
Mancano 22 giorni.
Volendo c'è ancora tempo per preparare qualcosa home made per un pensierino natalizio.
Come il famoso estratto di vaniglia, che dona l'aroma vanigliato a tanti biscotti/torte/creme in modo naturale, evitando l'uso del corrispettivo aroma sintetico tanto usato nello zucchero a velo e in molte ricette.
E poi è comodo: invece di tenere in infusione le bacche, se ne può usare un cucchiaino, all'occorrenza.

Ma.....non si può avere subito.
Ci vuole pazienza per arrivare a poterlo usare.
Le bacche di vaniglia, in infusione nell'alcool, rilasciano il loro profumo lentamente.
Ci vorranno almeno un paio di mesi per togliersi la voglia.
E come il vino, invecchiando migliora: l'alcool svanisce e rimane il profumo della vaniglia!
Per cui, iniziando a prepararlo ora, dovrete avvisare il fortunato destinatario di questa bottiglina, che dovrà pazientare.....Ma l'attesa lo ripagherà!!

Estratto di vaniglia

La ricetta che ho seguito e che ho sperimentato almeno per due volte, si basa su quella di Tuki:

mezzo litro di vodka con 40° di alcool
15 bacche di vaniglia di medie dimensioni (lunghezza circa 16 cm)
una bottiglia di vetro da un litro

Le bacche devono essere cicciotte, morbide e profumate (io le ho prese tutte le volte qui), si lavano, asciugano, dividono a metà nel senso della lunghezza, si dividono in pezzetti lunghi 4-5 cm e si mettono in una bottiglia da 1 litro, poi si coprono con la vodka, stando attenti che siano sommersi.
La bottiglia va conservata al buio (basta anche in un mobile in cucina :-)) ed agitata ogni giorno per almeno due settimane. Poi, basta agitarla una volta a settimana o quando uno se ne ricorda!

Se volete fare i regalini, vi consiglio di suddividere l'estratto e le bacche in tante bottigline (le mie erano di succhi di frutta) solo all'ultimo momento... Se lo fate prima, fintanto che l'estratto sarà sotto la vostra custodia, vi toccherà agitare diverse bottigline invece che una sola!

PS. Oggi, chi è a Roma, potrebbe fare un salto al mercatino di beneficienza della Chiesa Valdese in Piazza Cavour (tutti i dettagli QUI) dove un nutrito gruppo di mitiche e volenterose ragazze di questo matto e generoso mondo di foodblogger avrà un banchino con delizie natalizie, i cui proventi andranno ad aiutare i bambini di Rocchetta Vara.

Io, invece, scappo... che mi aspettano... LORO!!

12 commenti:

  1. Buona idea, quasi quasi la faccio, ma per me ;))

    RispondiElimina
  2. Non ho mai provato l'estratto di vaniglia, le bacche sono cosi' care!

    Per Natale faccio una concerva di cipolle, la mettero' sul blog la prossima settimane. Anche quella dovrebbe stare in frigo per un po' prima di mangiarla, anche se devo dire che l'abbiamo mangiata subito ed era buonissima.

    Non posso credere che l'anno e' quasi finito.

    RispondiElimina
  3. L'ho fatta anch'io stessa fonte ;)
    Ancora un paio di settimane e la distribuisco nelle bottigliette!

    RispondiElimina
  4. sappi che qualunque ricetta che comincia con "prendete della vodka" incontra la mia totale e incontrastata simpatia!

    RispondiElimina
  5. Che idea davvero carina..la proverò prima per me...hihhii...

    RispondiElimina
  6. Regalo di natale davvero interessante! Anch'io sono per i regali home made :)
    Scopro ora il tuo blog e ne rimango davvero affascinata! complimenti!
    Se vuoi fare un salto da me ho appena aperto un contest/raccolta...se hai voglia di partecipare :)
    http://fashionflavorscooking.blogspot.com/2011/12/fashion-flavors-presenta-il-suo-primo.html
    un caro saluto

    RispondiElimina
  7. Un'idea davvero origniale mi piace moltissimo!
    Volevo dirti due cose: la prima è che hai vinto il panettone tre marie sul mio blog e se ti interessa ti mando il codice via email, la seconda è che ho lanciato un nuovo contest di Natale con altri fantastici premi se volessi partecipare :-)
    A presto
    Fico&Uva

    RispondiElimina
  8. e io che pensavo...

    l'hai fatto anche quest'anno! bellini bellini bellini...

    RispondiElimina
  9. @elel
    eh, così già sai che devi aspettare e non devi giustificarti con nessuno!!

    @Laura
    Anche io l'anno scorso ho preparato la marmellata di cipolle e regalata, ma mai postata.. la presi da qualche parte in rete. L'hai aromatizzata a qualcosa? sono curiosa, verro' a vedere!

    @Marina
    chissà come saranno contente le tue amiche!

    @la'povna
    :-D :-D

    @Pippi
    si, dai! Poi, vedrai, che il prossimo anno la farai come regalino. e se inizi in estate, arriva a Natale bell'e pronta!

    @Benedetta
    grazie e grazie per la segnalazione!

    @Fico
    GRazie! ti no mandato una mail. Il mio indirizzo, lo trovi nel profilo!

    @LaGAia
    occhelavevogià postato?? ;-)


    @

    RispondiElimina
  10. Gaiaaaaaa!
    Ma quanto s'è riso con quegli impasti?
    Bello l'estratto di vaniglia, me l'ha fatto l'omo e ora so già come provarlo... speriamo bene!

    RispondiElimina
  11. Eh, proprio vero!!
    prossima puntata: pizza!
    ;-)

    RispondiElimina
  12. è tanto che i ripropongo di farlo, ma la pigrizia, aaaaah! la pigrizia..!
    invidia pura, io che adoro la vaniglia, poi!
    me lo segno... e vedrò, ora che forse ho un po' di respiro col lavoro...!^^

    RispondiElimina