Follow me:

    Sciroppo di zenzero

    Una volta non sapevo nemmeno cosa fosse. E tutt’oggi qualcuno continua a chiamare zenzero quello che in realtà è il peperoncino piccante, quello rosso.

    Poi ho scoperto che lo zenzero è il ginger, che è una radice e che dona un piccantino che niente a che vedere con quello dei peperoncini, tanto più che è accompagnato da un gusto tutto particolare.

    In estate ho preparato una torta semplicissima, con biscotti allo zenzero, panna montata e lamponi. Mentre la ricetta della torta è stata pubblicata nella rubrica Keep Calm and what’s for dinner di MTC, i biscotti allo zenzero li trovate qui. Ve li ricordate?

    La ricetta prevedeva l’utilizzo di zenzero sciroppato, ingrediente mai visto tra gli scaffali dei supermercati che frequento. Penserete mica che mi sia arresa, vero? Me lo sono fatto in casa (ti pareva?) e oggi ve lo propongo.

    Anche perchè, oltre alla torta sopracitata, questo sciroppo sarà a breve l’ingrediente di una nuova ricetta, molto particolare. Rimanete sintonizzati!

     

    Print Recipe
    Zenzero sciroppato
    Porzioni
    Ingredienti
    Porzioni
    Ingredienti
    Istruzioni
    1. Pulite lo zenzero e lasciatelo in ammollo una notte in acqua fredda.
    2. Scolatelo e versatelo in un pentolino, coperto di nuova acqua fredda. Portate a bollore. Scolate e ripetete il procedimento per altre tre volte.
    3. In una pentola a parte fate bollire per 20 minuti lo zucchero e gli 80 ml di acqua, per fare lo sciroppo.
    4. Aggiungete le radici di zenzero e portate di nuovo a bollore. Togliete dal fuoco e lasciate riposare per una notte.
    5. Conservate in vasetti di vetro sigillati in frigo, oppure in vasetti sterilizzati.
  • Il cestino di pane

    Ammetto che dopo 9 anni di blog (compiuti ad agosto, quando tutti sono in vacanza) l’entusiasmo iniziale si è un…

    Lievitati
    / 17 settembre 2018