Follow me:

    Un dolce Kamikaze

    Se vi steste chiedendo (notare il Congiuntivo) che fine ha fatto la sfida MTC, ecco pronta la risposta.
    E’ tornata, dopo un pausa in onore al nostro indimenticabile DOC e una dovuta al frenetico scorrere del tempo del mese di dicembre.
    Come da indicazioni di Giulia, che aveva meravigliosamente sbaragliato tutti nella sfida dei cannoncini sfogliati con una ricetta del cuore, questo mese siamo diventate tutte brille.
    L’alcool in cucina è il tema della sfida.

    L’idea è quella di riproporre un cocktail ufficiale in una forma diversa.
    I cocktail ufficiali si trovano tutti sul sito dell’IBA l’associazione internazionale dei barman ed io, che non sono astemia, ma bevo poco mi sono stordita solo a guardarli.
    Come fare a sceglierne uno?
    Sono andata ad intuito e l’occhio mi si è fermato su KAMIKAZE. Perchè è esattamente quello che sono in questa tornata del gioco. Un kamikaze che si immola per la causa.
    E un po’ perché non capendoci un granchè, mi sono buttata e vediamo un po’ come va..
    In ogni caso, mi son fatta una cultura, che prima non andava oltre al prosecco e un americano.
    Ho perfino scoperto che il Triple Sec, che non riuscivo a trovare, è in realtà un distillato prodotto con le scorze di arance ed è comunemente noto come Cointreau, per via dell’azienda più famosa che lo produce!

    Insomma, ma che è sto Kamikaze, direte voi?
    Semplicissimo:
    Per farlo bastano Vodka, Cointreau e succo di lime. Tutti e tre nella stessa quantità.
    Si mescolano e si bevono in un bicchiere ghiacciato.
    E’ un cocktail di quelli definiti ‘new-era’ e in effetti …era. Poi si beve e non ci si ricorda più!

    Per la sfida, l’ho convertito in una panna cotta. L’aromatizzazione al gusto di arancia che dà il cointreau è stata diluita nella base di panna, mentre la nota più alcolica è quella del topping che intrappola vodka e succo di lime in forma solida.

    Panna cotta Kamikaze

    Pannacotta Kamikaze
    per 3 persone

    250 ml di panna
    40 ml di latte fresco
    45 ml di Cointreau
    40 g di zucchero
    4 g di gelatina in fogli

    per il topping
    45 ml di vodka
    45 ml di succo di lime
    15 g di zucchero
    1 cucchiaino di agar agar in polvere

    In una ciotola con acqua fredda ammorbidisci i fogli di gelatina.
    Nel frattempo, in un pentolino, porta a bollore la panna insieme al latte e lo zucchero. Aggiungi il Cointreau e la gelatina ben strizzata. Mescola il tanto che basta per far sciogliere la gelatina.
    Versa nelle coppette e lascia raffreddare, poi conserva in frigorifero per qualche ora.

    Prepara il topping unendo vodka e succo di lime. Aggiungi lo zucchero e mescola bene per scioglierlo.
    Versane un paio di cucchiai in un bicchierino e riscaldalo al microonde fin quasi al bollore. Versalo a filo in una tazzina cin cui avrai messo l’agar agar e mescola delicatamente via via che lo versi, in modo tale da sciogliere la polvere e non formare grumi. Poi aggiungilo al resto del liquido e versalo nelle tre coppette di panna cotta. Riponi di nuovo in frigo per qualche ora, in modo che si addensi.

    Panna cotta Kamikaze

    Ehi, Doc! …con tutti questi cocktail, noi continuiamo a brindare a te.
    Da lassù in alto a sinistra, ci vedi barcollare, vero?

  • La scopa della Befana

    C’era una volta la Befana, che stava preparando da mesi dolcetti e carbone per tutti i bambini, quelli buoni e…

    Eventi
    / 4 gennaio 2018