lunedì 1 ottobre 2012

Prima che spariscano...

L'estate è finita.
Le pesche stanno per avere lo stesso destino...
Prima che non si trovino più a giro, mi sa che un fine pasto, leggero e profumato come questo lo rifarò, magari con un po' di quelle pesche cotogne bianche che ci profumano la cucina da un paio di giorni.
L'idea è nata per caso, una mattina, durante il breve e burrascoso soggiorno al mare.
Sì, perchè quest'anno al mare ci sono stata una sola settimana ed è stata l'unica settimana di questa calda estate che è piovuto...
Ma non tutto il male viene per nuocere...
Una mattina, appunto, di cielo grigio e di poca prospettiva di spiaggia, mi sono lasciata ispirare da quello che c'era in casa e appena fuori dall'uscio.
Dentro: una casa d'altri tempi, con pavimenti in graniglia, utensili d'epoca e meravigliose posate e piattini ...
Fuori: un imponente cespuglio di rosmarino, profumato e fiorito...
In frigo: ricotta e pesche.
Ecco cosa ne è nato:

insolita ricotta

Ricottine con pesche al profumo di rosmarino

per 4 persone:

- 4 ricottine monoporzione
- 2 pesche cotogne
- 4 cucchiai abbondanti di zucchero di canna
- 4 cucchiaini scarsi di acqua
- un rametto di rosmarino

Ho lavato le pesche, e le ho tagliate a spicchi.
Le ho rosolate in un padellina antiaderente, cospargendole di zucchero. Siccome le cotogne sono toste e non rilasciano molti liquidi in cottura, per ammorbidire la salsina, ho aggiunto un po' di acqua e ho aromatizzato con il rametto di rosmarino.
Il tempo necessario che si formi la salsina ed è fatto!
Ho servito le ricottine in un piattino, decorandole con gli spicchi di pesca e versando sopra la salsina al rosmarino.

Una colazione-merenda-fine pasto leggera, gustosa e particolare con il profumo di rosmarino che sta benissimo insieme a quello della pesca!

insolita ricotta

11 commenti:

  1. Beh direi che il rusultato è ottimale!!! Buono per un fine pasto genuino...ma non mi disspiacrebbe neanche per colazione, merenda, spuntino...ihihihihiihihih :)

    Buona giornataaaa...Un bacio

    RispondiElimina
  2. Il risultato è ottimo! Non ho mai provato...Ad essere sincera ogni tanto aromatizzo il budino alla ricotta (ma non è la stessa cosa) Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. Ti sei fatta ispirare proprio bene ;-)

    RispondiElimina
  4. Bellissimo piatto. Le pesche sono praticamente finite da noi.

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia una casa per le vacanze con utensili antichi e piattini così speciali! Si accetta un po' meglio anche la pioggia....
    Non conosco le pesche cotogne e mi incuriosiscono molto: come si usano?
    Claudette

    RispondiElimina
  6. raffaella
    siiii e con la scusa che è leggero uno non ha nemmeno tanti sensi di colpa!! :-)

    alessandra
    aromatzzi il budino alla ricotta con salsine o nel budino?

    la cucina di esme
    nata dall'esigenza di trascorrere una grigia mattina a spadellare con pochi ingredienti!!!

    araba
    grazie!!! non sarei riuacita a venir via da quelle 4 mura senza aver combinato qualcosa con tutte quei piattini e cucchiain!!

    Laura .
    ..sará per la prossima estate!! ;-)

    fabrizia
    grazie grazie!!

    claudette
    le pesche cotogne sono a pasta compatta: una via di mezzo tra le pesche noci e quelle gialle. e hanno un profumo intenso!
    sono ottime anche sciroppate!

    RispondiElimina
  7. mi piacciono tantissimo queste tue ricette minimale raffinate.
    allora alla fine la casa su cui avevi tanti dubbi era bella? sono contenta!

    RispondiElimina
  8. Ciao Gaia, bellissima la descrizione della casa: poche parole, ma l'ho immaginata benissimo! il cucchiaio d'altri tempi già lo adoro ... e la veste di queste ricottine profumate mi ispira proprio! Grazie, piacere di conoscerti...a presto, Lys =)

    RispondiElimina
  9. Ma dai, anch'io ho postato una ricetta con le pesche e rosmarino, è un abbinamento che amo moltissimo. Queste ricottine sono proprio invitanti!
    e.

    RispondiElimina