venerdì 6 aprile 2012

Il mio regno per un biscotto

Indovina indovinello...

- Quando abbiamo ristrutturato casa, il punto fermo è stato il suo ingrandimento
- E' il mio regno
- E' dove ci si ritrova, dove si mangia, dove Lenticchia studia seduta sulla sua sedia senza più bisogno del cuscino, dove io stiro, dove Fagiolino disegna (sdraiato sul tavolo).

Uso di cucina


Allora, cos'è?

La mia amata cucina.
Il luogo dove infilo non appena arrivo in casa (chè l'ora di cena è sempre lì in agguato), dove trascorro il sabato mattina a impastrocchiare, dove conosco cm per cm la disposizione di vettovaglie, posate, utensili utili e caccavelle varie. Solo in cucina ho tutto sotto controllo!! ;-)

Capite bene che quando la mia cara Elena mi ha proposto di dedicare una ricetta al nuovo e innovativo blog delle cucine Lube, non ho esitato un attimo a contribuire in qualche modo!!
Finalmente qualcuno che le cucine le fa e dà voce a chi proprio lì si sente come una regina...
:-)

Tornando a noi, vi svelo però che nel mio regno, ho il grande aiuto dei miei fidi operai specializzati.
C'è l'addetto alla rigovernatura dei piatti, c'è chi prepara le etichette per le marmellate e c'è il piccolo legumino di casa che è specializzato nei biscotti.


Quelli che presento oggi non sarebbero potuti nascere senza il contributo fondamentale delle manine cicciottelle (chissà ancora per quanto poco tempo) del mio speciale aiutante, che ha curato la scelta delle formine, l'operazione di stampaggio, il controllo del profumino che usciva dal forno e l'assaggio finale...
:-)

Aiutante specializzato


I biscotti sono una rivisitazione (golosa) di una classica e facile ricetta dell'Artusi, che mi ispira tanto anche solo per il nome: BISCOTTI DA FAMIGLIA

Per circa 900 gr di biscotti:

390 gr di farina 00
110gr di farina di riso
100 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
200 ml di latte
10 gr di ammoniaca per dolci
un pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone bio
2 cucchiai abbondanti di mirtilli rossi disidratati
2 cucchiai abbondanti di gocce di cioccolato ( o cioccolato a pezzi)

Biscotti a primavera

Si setaccia bene la farina con l'ammoniaca, si aggiungono il sale e lo zucchero ed infine il burro, tagliato a tocchetti ed ammorbidito un po'. Si procede quindi come per fare la frolla, cioè sabbiando la farina, fino a che non si ottengono tante bricioline. Si aggiunge la scorza del limone e poi il latte a filo, fino ad ottenere un impasto morbido.
Per avere le due varietà di gusti, ho diviso l'impasto in due parti uguali, ho aggiunto ad una metà il cioccolato e all'altra i mirtilli e ho lavorato fino ad ottenere un impasto ben amalgamato, che va poi steso con il matterello ad uno spessore di 3-4 mm.
Considerate che in cottura i biscotti crescono molto, per cui potete anche farli più fini...
Cuociono a 180° fino a che non diventano dorati (circa 15 minuti).



Biscotti da inzuppo


E se vi piacce l'inzuppo, dategli prima un morsino e poi fategli fare dei bei salti nel latte!!
;-)

Il tuffo


E visti i tempi che corrono:

BuonaPasqua


15 commenti:

  1. Gia' solo il nome di questi biscotti e' una poesia :-)

    Auguri, Gaia, a te e alla tua famiglia :-)

    RispondiElimina
  2. visto che anche tu hai dei bambini posso suggerirti una decorazione che li lascerà a bocca aperta? io nei dolci metto sempre un pò di bricioline di argento o oro alimentare..i miei bimbi ne vanno matti. Dico loro che è polvere di stelle..
    io ti suggerisco in caso la Manetti Battiloro.
    ciao

    RispondiElimina
  3. Jedarei i morsi io!
    A quelle manine cicciottelle, dico.
    Poim ti dirò, a seguire il biscottino male non ci starebbe :-P

    mimì-auguri-a-tutti

    RispondiElimina
  4. Prima o poi anch'io tornerò a biscottare e credo che inizierò con questi "biscotti da famiglia", che c'hai proprio ragione, il nome è tutto un programma!
    Buona Pasqua a tutta la tua famiglia
    Baci e a presto Sandra

    RispondiElimina
  5. Buona Pasqua anche a te dolce mamma, le foto sono bellissime, come sempre ;)

    RispondiElimina
  6. Devo proprio provarli a fare coi miei bimbi...^____^
    Ciao Gaia e buona Pasqua anche a te!
    NUnzia

    RispondiElimina
  7. Che bello questo post..mi piace molto...sa di...famiglia..lo sai vero che fai delle foto ecezionali....vorrei essere anch'io brava così!!!Tantissimi auguri di una serena Pasqua a te e alla tua bellissima famiglia!!!!

    RispondiElimina
  8. Cucina, bambini e biscotti...sei sempre deliziosa, come le tue foto.
    Buona Pasqua!
    Claudette

    RispondiElimina
  9. Bboni i biscotti da inzuppo.
    Auguri a te!

    RispondiElimina
  10. Morsetto e poi acrobatici salti "lattosi".... il programma mi piace assai :-)

    Un bacione e tantissimi auguri di una serena e dolcissima Pasqua a te e famiglia!

    RispondiElimina
  11. La cucina e' mitica nelle famiglie Italiane, io non riuscivo a fare in compite da nessuna altra parte, dovevo essere in compagnia.

    Questi biscotti sembrano deliziosi!

    Io ho fatto la colomba, ma mi sono dimenticata di impastartla perche' mi sono addormentata mentre studiavo per il mio corso di giardinaggio! Ho fatto l'impasto alle sei e sara' pronta per cena!

    Un grosso abbraccio e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  12. Stupendo!! Bellissimo questo articolo! COmplimenti di cuore e Buona Pasqua (E le foto sono un amore)

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutte voi, spero che abbiate trascorso una Pasqua serena!!

    RispondiElimina
  14. cara gaia non avevo visto questo post delizioso. le manine cicciotte sono un ricordo ormai lontano, qui, e non sai quanto le rimpiango.
    questi biscotti sono bellissimi, e concordo con te sull'apprezzamento del nome, al punto tale che li vado subito a cercare.
    insomma, tutto bello. ci si vede?

    RispondiElimina
  15. Cara Gaia,
    c'hai proprio ragione.
    Quando ci si vede?
    :)

    RispondiElimina