venerdì 23 marzo 2012

Porti il gelato? Alle cialdine ci penso io!

Scusate,
è un periodo faticoso... sarà che la primavera, invece che farmi svegliare dal letargo, nel letargo mi ci ha fatto riandare.. e così, annebbiata dalla stanchezza, mi ero dimenticata del marthellamento che avevo promesso per quest'anno.
Per fortuna qualche settimana fa avevo provato a smaltire le chiare che mi erano rimaste in frigo attingendo al libro di biscotti, quello che la sorte ha voluto che arrivasse a casa mia, partendo da casa dell'Araba felice.
Così ho pronto per voi il terzo (o quarto?!?, ho la mente annebbiata, colpa della primavera...) episodio della saga.
Se avete da parte qualche albume da usare e avete un po' di pazienza per imparare l'arte dell'arrotolamento (che io non ho ancora affinato alla perfezione), potete cimentarvi in questi biscottini, che in realtà non sono altro che delle cialdine.
Perfette da servire belle infilzate in una coppa di gelato, ma anche da godersi così, da sole!

sigarette cialdine


La ricetta, quindi, è di Martha Stewart, che chiama questi biscotti 'Sigarette'.
Devo dire che la difficoltà maggiore che ho avuto è stata quella di azzeccare lo spessore delle cialde, che deve essere il più possibile uniforme, in modo che il biscotto si cuocia senza bruciare i bordi.
Ricordatevi poi che devono essere infornati non più di quattro biscotti alla volta, per fare in tempo ad arrotolarli, quando sono ancora caldi e appena usciti dal forno.
Se si raffreddassero, è possibile ripassarli in forno mezzo minuto, in modo da ammorbidirli e renderli di nuovo maleabili e arrotolabili.
Ci vorrà quindi un po' di tempo a disposizione!

russian cigarettes

Servono:
2 tazze di zucchero a velo setacciato
1 tazza e 1/4 di farina 00
1/4 di cucchiaino di sale
10 cucchiai e mezzo di burro fuso
6 albumi leggermente sbattuti
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 cucchiaio di panna (l'ho sostituita con yogurt bianco)
120 gr di cioccolato fondente
2 cucchiaini di olio di semi o di arachidi

Mescolare lo zucchero a velo, la farina e il sale in una ciotola. Fare la fontana nel mezzo e versarvi il burro fuso, gli albumi, la panna e la vaniglia. Mescolare bene fino a che non è tutto ben amalgamato. Far riposare in frigo, coperto con pellicola per un paio di ore o tutta la notte.

Riscaldare il forno a 220°C.
Foderare due teglie con carta forno.
Come dicevo prima, si cuociono 4 biscotti alla volta: versare un cucchiaio id composto sulla teglia e cercare di formare un rettangolo di circa 15cm per 8cm, molto sottile e con spessore uniforme, cercando di non assottigliare il bordo o si brucerà.
Cuocere in forno finchè non diventa dorato e un po' più scuro sui bordi, per circa 6 minuti.
A questo punto, organizzatevi bene e procedete con pura velocità, come Saetta McQueen :-)
Appena le cialde escono dal forno, staccatene una aiutandovi con una spatola e arrotolatela intorno al manico di legno di un mestolo, in modo da dargli la forma a sigaretta, poi mettetela a raffreddare ed indurire su una griglia. Procedete con le altre, eventualmente ripassandole in forno mezzo minuto se si fossero irrigidite.
Proseguire con il resto del composto.

Mentre si raffreddano, preparare la cioccolata: spezzettarla e farla sciogliere a bagnomaria o nel microonde. Aggiungere l'olio di semi e lasciarla raffreddare un po'.
Inzupparci una estremità di ogni sigaretta e mettere la sigaretta ad asciugare su una griglia, in modo che la parte cioccolatosa stia al di fuori della griglia.

E se avete del buon gelato, la morte loro è inzupparcele dentro!

Cialde a sigaretta

14 commenti:

  1. Anche tu Martha Stewart....noooooooooooooooooooo!!
    PS
    Posso assaggiarne però almeno uno se porto il gelato?! :P ahahahahahaha

    RispondiElimina
  2. Che belle le fotografie! Mi sa che proverò la ricetta questo we. Ai miei tre bimbi piacciono moltissimo le cialde per gelato da sgranocchiare anche senza. Buon we

    RispondiElimina
  3. Le ho fatte da poco, dose tripla, ci ho perso una giornata e manco ne e' avanzata una da fotografare!!!
    Troppo buone ;-)
    E buona uscita dal letargo...

    RispondiElimina
  4. te l'ho scritto su flickr, e lo ripeto qui: favolosi! certo che però sono impegnativi...

    RispondiElimina
  5. mi sa che la pazienza premia il risultato..sono carinissimi..chissà a mangiarli che soddisfazione..

    RispondiElimina
  6. ...si avvicina l'estate, tempo di gelati... Queste cialde tornano utili.
    ;)

    RispondiElimina
  7. @Gambetto
    ma come, tu resisti ancora senza?!?!
    :-)

    @ale
    i tuoi bambini saranno fellici, son sicura!!

    @araba
    siamo sincorinzzate. pazienza per le foto.. c'ho pensato io!
    ps. ma c'è qualche ricetta di quel bel libro che ancora non hai fatto?!?

    @LaGaia
    diciamo che bisong a prenderci la mano. La prima infornata è stata di test (e di cestino), poi è andata meglio!!

    @Pippi
    si, son di quelli che danno soddisfazione!

    @Zio
    Ci sto. Famo che ci si incontra a metà strada e ognuno porta qualcosa, eh?!?!

    RispondiElimina
  8. Imperdibili con il gelato, ma anche "nature" non scherzano affatto....

    Buon week end

    RispondiElimina
  9. preparazione utilissima e golosa! Segnata! grazie ^_^

    RispondiElimina
  10. Io di queste ne posso mangiare 300!!!
    Sono venute veramente invitanti e garbate e Martha è semplicemente mitica, ma tu le hai reso onore.

    RispondiElimina
  11. @Letiziando
    Buona domenica (a questo punto) anche a te!

    @Benedetta
    BEnvenuta da queste parti.
    Grazie!

    @Ritroviamoci
    si, penso che anche io ne potrei mangiare abbastanza! Meno male, sono un po' lunghe da fare e ci si deve contenere!!
    :-)

    RispondiElimina
  12. Che buonissime queste sigarette!

    RispondiElimina
  13. Ciao Gaia,
    ho scoperto il tuo blog solo oram girando qua e la tra i blog e ti seguirò sicuramente per le tue ricette... adoro cucinare, mi rilassa molto e non appena avrò sballato tutti gli scatoloni con stoviglie , attrezzi, piatti & Co mi rimetterò sotto e finalmente potrò arricchire anche il mio blog con cose buone :-D

    P.s. le sigarette le devo provare assolutamente... sono troppo belle!

    Un saluto
    Serena
    Leideedipapilio.blogspot.com

    RispondiElimina