lunedì 19 marzo 2012

La festa dello zio

Sì, è proprio così...

Tutti pensano che oggi sia la festa del papà ( o del babbo, come si dice da queste parti).
In realtà, e sempre più gente lo sta scoprendo, oggi è la festa dello zio.
Lo zio vero di un paio di nipoti e lo zio virtuale di molti molti altri, come dice lui, nel suo profilo.

Lo zio Piero oggi compie gli anni!

Visto che a molti risulta difficile fargli gli auguri di pirsona pirsonalmente, con annesso tiraggio delle orecchie, come si faceva alle medie, abbiamo pensato di festeggiarlo a modo nostro!
L'idea di dedicargli un piatto e lo spazio di oggi è venuta al Nanni (grazie di cuore per avermi coinvolto in più modi!) e mi è sembrata subito bellissima.

I post unificati di oggi di molti di noi, non sono altro che il nostro abbraccio per uno zio che per me è diventato anche un amico, non solo virtuale (e che amico lo è diventato prima ancora che venisse fuori il blogger generoso e pieno di vita che è in lui!)
Ma per i legumini è sempre rimasto uno zio, come quelli veri, e che come uno zio vero, quella volta che venne a Firenze, li accompagnò la mattina a scuola!

E poi, non potevo non fare io un post per questo evento, visto che lui mi aveva fatto una sorpresa simile proprio un paio di anni fa?

Uova in camicia su lenticchie

E quindi, in suo onore, oggi si mangia uova.
Le uova in camicia che erano anni che non facevo e che proprio lui, con le uova davvero in camicia di qualche tempo fa, mi ha fatto tornare in mente!

Quando le ho preparate, è stato un evento:
i legumini si sono avvicinati a distanza di sicurezza al fornello (uno perfino sulla sedia per vedere meglio) ed hanno assistito alla magia dell'uovo che gettato in acqua si avvolge con movimenti fluttuanti nella sua camicia bianca!
E forse anche per via della loro partecipazione all'evento, hanno divorate queste uova con soddisfazione, compreso chi di solito storce il naso!

Uovo in camicia

Ho servito le uova su un letto di lenticchie.
L'idea delle uova è tornata in mente proprio grazie allo zio, ma l'abbinamento l'avevo letto tanto tempo fa qui.
Questa la mia versione.

Ingredienti per 4 persone

4 uova codice 0 (bio)
250 gr di lenticchie mignon (che cuociono in 20 minuti, senza precedente ammollo)
1 scalogno
1 carota
qualche cucchiaio di passata di pomodoro
parmigiano q.b.
sale, pepe, paprika
olio evo

Per le lenticchie:
Soffriggere in poco olio la carota e la cipolla tritate. Aggiungere le lenticchie (dopo averle sciacquate e aver controllato che non ci sia finito qualche sassolino), la passata di pomodoro, coprire con acqua, salare e portare a cottura.

Per le uova, in un pentolino, far bollire l'acqua. Salarla leggermente e romperci dentro un uovo alla volta, stando attenti a non perdere pezzetti di guscio.
Ammirare lo spettacolo dell'uovo nell'acqua ed estrarlo con la schiumarola dopo circa 4 minuti (un paio di minuti di più se si preferisce il tuorlo più assodato).

Appoggiare l'uovo sul letto di lenticchie, spolverarci sopra un po' di parmigiano, pepe e paprika.

Uova in camicia su lenticchie

Ma si può davvero festeggiare un compleanno con un uovo strapazzato?!?!
No, non si può.
E allora, virtualmente, gli dedico pure la mia interpretazione della sua setteveli, almeno lì la candelina ce la potrà soffiare a modino!
E dopo, per finire, un bel sigaro di cioccolato non glielo toglie nessuno!

lo Zio

Tantissimi auguri di CUORE da tutti noi, legumini compresi, Piero!

13 commenti:

  1. ecco avelato l'arcano!
    anche le uova in camicia avevano un loro perché, allora!

    RispondiElimina
  2. Quel tuorlo fluido che fa capolino dall'albume candido... mmmhhh!

    RispondiElimina
  3. Quindi il tuo post era un invito allo ZioPiero invece di fare il ragazzino con le t-schirt....a mettersi la camicia vero?! :P ahahahahaha
    E con questa mi sono giocato l'amicizia tua e dello ZioPiero! :DD

    RispondiElimina
  4. Che brava, hai pure avuto il tempo di cucinare un suo piatto!!!

    RispondiElimina
  5. ...ma lo sai che io non ho mai cucinato un uovo in camicia?!?!? sembra assurdo, ma è proprio così! auguri allo zio!

    RispondiElimina
  6. Gaia mi state commuovendo tutti! Iniziano a mancarmi le parole...
    Mi risulta più facile sfottere Gambetto, il quale nutre profonda inviadia per il mio "sottomaglietta" ahahahah

    Baciami i legumini; la prossima volta li verrò anche a prendere a scuola.

    Kiss Kiss Kiss

    RispondiElimina
  7. Con la ricetta dello zio, brava!

    E grazie per la foto, che per motivi oscuri da me si vede malissimo :-(

    RispondiElimina
  8. E' tanto che non le faccio, le uova in camicia: devo proprio riprovarle! Un bellissimo sorpresa-post!

    RispondiElimina
  9. ps. mi sa che non mi prende i commenti... :-(

    RispondiElimina
  10. @LaGaia
    la sua foto avevo mi aveva centrato il bersaglio!

    @ritroviamoci
    si, molto invitante, vero? :-)

    @gambetto
    se dicessi che sta bene pure in t-shirt, di sicuro ci potrebbero essere rumors.. così non lo dico (ma lo penso) :-P
    baci

    @zio
    no, la lacrimuccia no, eh!!
    ;-)
    i legumini ti aspettano all'uscita, allora!!
    :-)
    baci grandi

    @stefania
    ma che dici, la foto si vede benissimo!! shhhhh... ;-)

    @povna
    i commenti arrivano, il problema era mio.. che non ero collegata per dargli l'ok!!
    pensa, anche per me le uova in camicia erano anni che non le facevo, ma non riaccadrà!
    :-)

    RispondiElimina
  11. Grazie a te per aver contribuito alla riuscita della festa!
    Io dal canto mio non ho potuto neanche preparare una ricetta... meno male che ci avete pensato in diversi... ;-)
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  12. ke bel blog non potevo che seguirti!

    RispondiElimina
  13. @Nanni
    la fortuna mia è stata aver preparato le uova tempo fa... Quale migliore occasione per metterle qui?!?
    :-)

    @Elena
    Benvenuta tra di noi!

    RispondiElimina