martedì 4 ottobre 2011

Una domanda...

Avrei una domanda da fare.
Ambientazione:
In campagna, la vicina di casa annuncia un invito ad una merenda cena.
Per l'occasione ha intenzione di accendere il suo enorme forno a legna e di cuocerci qualcosa.

Domanda:
Cosa fai?
Accetti l'invito
Accetti l'invito pensando che potresti portare un dolcino
Accetti l'invito e ti esalti al solo pensiero di cosa potresti cuocere in quell'angolino di forno che rimarrà libero
Non accetti l'invito perchè devi andare a cercare funghi

Non so voi, ma io ho scelto: la uno, la due (questo il dolcino) e soprattutto la tre!!

E così la sera prima dell'evento mi sono messa a impastare...
Cosa di meglio se non provare a fare la pizza? Ma non una pizza qualsiasi... ho tentato di replicare questa pizza qui (scorrete le immagini e capirete), con enorme soddisfazione...


Pizzaaaaaaa!


Adriano è sempre Adriano.
E il fuoco ha il dono di farti incantare.
Con una pizza dentro, poi, che per il gran calore del forno, in un attimo si circonda di un bordo pieno di bollicine che crescono davanti ai tuoi occhi... lo spettacolo non ha prezzo!

Giusto per comodità, riporto qui la ricetta della sua pizza al piatto.

Per 6 pizze tonde da 200-250gr:

-270gr di farina tipo 0
-80gr di semola rimacinata di grano duro
-500gr di farina Manitoba
-3gr di lievito di birra
-1 cucchiaino di malto (stavolta, essendo estate non l'ho messo)
-25gr di sale
-30 gr. di olio
-500 gr. di acqua

La sera prima ho preparato il poolish con la farina Manitoba, l'acqua ed il lievito fresco.
Il mattino ho impastato aggiungendo la farina rimanente, 2 cucchiai alla volta a pioggia, il sale e l'olio alla fine.
Ho lasciato riposare per una mezz'oretta, poi ho diviso l'impasto in panetti da circa 200 - 250 grammi, e li ho messi in contenitori di plastica ermetici a riposare in frigo, nella parte bassa.

Due ore prima dell'infornata ho tolto dal frigo l'impasto per farlo risvegliare.

Ho steso in forma tonda (più o meno), ho condito con salsa di pomodoro, olio, origano e sale e ho infornato nel forno a legna per 5 minuti scarsi. Ho tirato fuori, ho aggiunto la mozzarella e ho rimesso in forno per farla sciogliere.

In mancanza di forno a legna (cosa che mi capita sempre) Adriano suggerisce di
sistemare una pietra refrattaria quanto più vicina al grill superiore (max 12cm) e accendere il forno al massimo. Una volta che questo è arrivato a temperatura, accendere il grill al massimo, condire la pizza ed infornare, facendo attenzione che il grill sia acceso. La cottura ideale è intorno ai 3'.

17 commenti:

  1. L'unica volta che ho ricevuto un invito del genere ho portato il dolce ma l'uso del forno era vietatissimo a noi profani :-)

    La tua pizza e' un vero spettacolo!

    RispondiElimina
  2. Ummamma!!!!
    Ad honorem cittadinanza napoletana

    RispondiElimina
  3. bello, bello, bello! noi il forno lo accendiamo sempre nel paese-che-è-casa, almeno una volta a vacanza. E quella è la sera che il signor M. e il regista fanno la pizza, gli Oompa Loompa la servono e tutti la mangiamo.
    questa ha un'aria meravigliosa, come peraltro anche il dolcino (e in funghi attenderanno la prossima settimana...!)

    RispondiElimina
  4. Ho avuto l'onore di mangiare la pizza fatta dalle mani di Adriano e ... appena ho visto la tua foto ho subito capito che avevi seguita la sua ricetta, prima ancora di leggere il tuo post. E' perfetta, complimenti!

    RispondiElimina
  5. Accetto tutto!
    Anche l'andare a funghi, però solo dopo aver sfruttato al massimo il forno a legna!!! Che bella occasione e che bella pizza!!!!

    RispondiElimina
  6. tempo fa da amici a todi ho avuto a disposizione un forno così.. e ho fatto faville.. è il caso di sirlo.. :-))

    RispondiElimina
  7. che ricordo la pizza di Adriano!!!! e la tua focaccia!!!!!

    RispondiElimina
  8. La pizza nel forno a legna e' fantastica.

    Avrei anch'io scelto come te.

    Entrambe le cose che hai portato devono essere state deliziose!

    Voglio anch'io un forno a legna!

    RispondiElimina
  9. "Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmagazine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

    Un abbraccio,
    il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
    http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
    Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

    RispondiElimina
  10. Complimenti questa pizza e' decisamente meravigliosa.....anche io avrei optato per le tue opzioni...e immagino quanto fosse buona questa pizza!!!! bravissima

    RispondiElimina
  11. @Araba
    un forno vietato? proprio integralisti, i tuoi vicini di casa!
    ;-)


    @Lydia
    Ummmamma!!
    Che onore!! :-))

    @povna
    ti credo che si sta bene al paese che è casa.. !
    Per i funghi, c'è tutto l'autunno!

    @Stefania
    siamo state fortunate, non c'è che dire!
    E ti ringrazio perchè solo sapere che tu lo avessi scoperto prima di leggere il post, mi gratifica un sacco!

    @Tery
    grazie! per la verità, l'andare a cercare funghi, lì per lì, non mi era nemmeno passato per l'anticamera..
    ;-)

    @giovanni
    eh, si... proprio faville! ci sbizzarrisce!

    @Valentina
    Ciao!!
    Ti ricordi, eh? e come sarebbe possibile scordarla? un caro saluto!

    @Laura
    anch'io vorrei il forno a legna. Anzi, no, sai che ti dico?
    Quando torno in campagna.. chiedo se me lo affittano!

    @zio
    :-O :-O
    detto da te... ci credo, eh?!? grazie!


    @Nicoletta
    Beh, si, direi che andar per funghi è stato proprio l'ultimo dei miei pensieri! grazie per le altre informazioni e benvenuta!

    RispondiElimina
  12. davvero spettacolare! anch'io ad occhi chiusi avrei subito scelto la 3!
    Che acquolina!

    RispondiElimina
  13. ...e fai bene, lo sai benissimo che non sono tenero nelle critiche ;)

    :))))

    RispondiElimina
  14. Che fortuna avere un forno a legna a disposizione!!! Io sto ancora cercando qualche amico che ce l'abbia.. e per ora mi arrangio con la refrattaria e il forno di casa, ma sicuramente con il forno a legna è tutta un'altra cosa!

    RispondiElimina
  15. MERAVIGLIOSA! Da oggi voglio seguire il tuo blog! ..e spero che tu mi faccia visita
    un bacio

    PS anche io avrei scelto la tre;)

    RispondiElimina