lunedì 24 ottobre 2011

Calabria calling

Ad essere sinceri i peperoni, dovessi comprarli, avrei sempre il dubbio che poi toccherebbe mangiarli solo a me.
E si sa che fare 4 pietanze diverse, per 4 persone diverse, non è proprio il caso. Non siamo mica al ristorante!
E così, quando qualche settimana fa mi sono ritrovata 3 brillanti peperoni rossi e verdi, nella busta che il contadino ci porta ogni settimana, ho interpretato il fatto come un segno del destino.
Cosa ci avrei potuto fare?
La marmellata, quella per i formaggi, ce l'ho già.
La peperonata non è il caso, che poi mi si lamentano che non la digeriscono.

Così mi è venuta in mente Tery, e il suo Peperoni e Patate, che non solo è il nome di casa sua, qui in rete, ma anche la prima ricetta che ha pubblicato.

Peperoni e Patate (e cipolle)

Non l'avevo mai fatta prima, ma, complice la simpatia per Tery, ci ho voluto provare.
E' venuto fuori un contorno appetitoso, e non so se per merito della freschezza dei peperoni o che, non è risultato indigesto a nessuno.

Essendo un piatto di origini contadine, a parte le misure che sono a occhio, anche l'esecuzione cambia da famiglia a famiglia.
Io ho scelto la versione più croccante, e così ho aggiunto giusto un goccio d'acqua in cottura, quando proprio era inevitabile.
E siccome è un piatto calabrese, ho onorato i luoghi unendo al tutto anche una bella cipolla di Tropea!

Ho usato:
- 3 peperoni (misura medio-piccola)
- 3 patate medie
- 1 cipolla di Tropea
- olio e.v.o.
- sale

I peperoni, lavati, si mondano togliendo i semini e si fanno a listarelle.
Le patate, lavate e sbucciate, si tagliano a spicchi, come se dovessero essere fritte.
La cipolla, mondata della buccia esterna, si taglia a spicchi fini.
In una padella si riscalda l'olio evo (circa 5 cucchiai) e si fanno cuocere le verdure, a fuoco medio basso, girando la prima volta quando le patate hanno iniziato a fare la crosticina (per evitare che si spappolino). Condire con sale e portare a cottura, girando ogni tanto ed eventualmente aggiungendo poca acqua se dovesse servire.

Così, adesso, suffragata dal post di Tery, dove dice che ogni famiglia ha la propria ricetta di peperoni e patate, da oggi, anche la mia ne ha una!


Peperoni e patate

9 commenti:

  1. Ma tu dimmi che i peperoni mi piacciono tanto e per pigrizia li faccio sempre e solo arrostiti...mi cimento :-)

    RispondiElimina
  2. I peperoni li mangio spesso, quindi ben vengano nuove ricette per cucinarli. Davvero bella l'ultima immagine :)

    RispondiElimina
  3. ma che meraviglia. io ne faccio una versione uguale ma anche con le melanzane. ma mi sa che provo pure questa con la cipolla, provo!

    RispondiElimina
  4. Che buona questa ricetta, un modo diverso per usare i soliti ingredienti...ma davvero appetitoso!

    RispondiElimina
  5. e bé é il mio piatto preferito non v'é dubbio ^^

    Buona giornata

    RispondiElimina
  6. @araba
    pero'... sono buoni anche arrostiti e poi tagliati a listarelle!!

    @letiziando
    grazie!

    @elisabetta
    mmmmm :-))

    @povna
    con le melanzane? al posto della cipolla, quindi.. bene a sapersi! Peccato che in frigo, ora abbondi di 3 meravigliose melanzane calabresi appena colte, ma non abbia piu' peperoni..

    @Claudia
    grazie! non penso che il contadino abbia ancora i peperoni nell'orto, ma il prossimo anno, di sicuro lo ripeto!

    @Patrizia
    eh, gia'... all'inizio non ci avevo pensato, ma se 2+2 fa 4..
    ;-)

    RispondiElimina
  7. io sono uno dei fortunati che non ha nessun problema con la digestione dei peperoni, ne mangio a chili, cotti o crudi (in estate) ma la versione calabrese con le patate non l'ho mai provata credo sia arrivato il momento di rimediare.
    Ciao tesora, passo per un saluto dopo tanto tempo , ho sbirciato un po', quante meraviglie mi sono perso nel frattempo, per fortuna esistono gli archivi.

    RispondiElimina
  8. Sauro,
    rieccoti! che bella sorpresa! Spero tutto bene, e un po' meno indaffarato.. !
    un caro saluto

    RispondiElimina