mercoledì 24 febbraio 2010

Planetaria day

La scusa è stata quella di far provare loro il mio carretto di planetaria.

MammaIana, dopo l'ardua prova a cui si era sottoposta (e aveva sottoposto i familiari vari) per fare il suo panettone, mi aveva toccato il cuore...
La mia omonima, invece, tempo addietro mi aveva proprio chiesto se alcune ricette che avevo proposto fossero state fattibili a chi di planetarie non ne possedeva...
Insomma, all'improvviso mi è balenata l'idea: perchè non radunarle un giorno da me per fargliela provare?

Planetaria day

L'idea è piaciuta parecchio a tutte e tre.. nel corso di un mese ci siamo scambiate email, abbiamo pensato a cosa preparare, l'omonima ha anche pubblicato un post propedeutico alla food session, che ci spiegasse meglio cosa lei, celiaca, avrebbe potuto mangiare...
Insomma, il giorno fatidico è arrivato domenica e ci siamo rese conto che la storia del Planetaria day è stata solo LA scusa per incontrarsi, pasticciare un po', raccontarsi e trascorrere una splendida giornata insieme!

La food session prevedeva pietanze gluten-free, e alla fine la planetaria l'abbiamo accesa solo per .. montare la panna e preparare la frolla... niente di speciale, ma penso che il mio carretto (che ha anche rischiato la vita!?!?) la sua figura l'abbia fatta!

E la food session è diventata anche una scusa per fare un po' di foto, vedete un po' quanto impegno e che set da professionisti avevamo attrezzato!

Gelo Shooting

Sushi Shooting


Di ricette ne abbiamo provate diverse, anche per la prima volta (come il sushi o il gelo di mandarini, che sono stati di tanta soddisfazione!), alcuni sono stati esperimenti falliti (i crackers di riso... sono diventati una soletta... ci dobbiamo studiare sopra!!) altri sorprese saporite, nonostante la dicitura gluten-free che a volte spaventa (la torta di porri e formaggio con farina di riso e mais)!!

Qui vi presento la ricetta dei nostri bicchieri di :

Gelo di mandarino gluten-free con polvere di agrumi

600 ml di succo di mandarino filtrato con un colino
150 gr di zucchero
mezzo cucchiaino di agar agar in polvere
panna montata
zucchero a velo
polvere di agrumi

Il procedimento è banale.
Si mette in un pentolino il succo di mandarino e lo zucchero e si riscalda fino a che non inizia a bollire, mescolando ogni tanto.
A quel punto, con una tazzina si recupera un po' di brodino bollente e ci si stempera l'agar agar in polvere. Quando si è sciolto bene, si rimette il contenuto della tazzina nel pentolino, sul fuoco, si mescola ancora un po' ed il gioco è fatto. Si versa nei bicchierini e si aspetta che si solidifichi (quando è già un po' raffreddato, lo potete mettere in frigo).

Prima di servire, montate la panna con lo zucchero a velo (noi abbiamo usato la planetaria con il gancio apposito, giusto per dare un senso al Planetaria day!), mettetela in un sac a poche e decorate i bicchierini, spolverizzandoli con un po' di polvere di agrumi.

NB. La bellezza dell'agar agar è (come svelato da mammaIana) che si solidifica a basse temperature, ma se la consistenza raggiunta non vi soddisfa, potete sempre riportare al bollore e aggiungerne un altro po', seguendo lo stesso procedimento.


Gelo di mandarini



E' stata proprio una splendida giornata! Eccoci qua, con il gancio della planetaria in primo piano, ad onorare il Planetaria day!

Tre pasticcione in cucina



28 commenti:

  1. mi piacciono un mondo questi tipi di incontri! miii e avete anche allestito il set fotografico..ma brave brave!

    RispondiElimina
  2. Bravissime!!! cucinare insieme è magico....

    RispondiElimina
  3. eccol qua il tuo gelo all'arancia...!!!!!!!!!!!!!:-)
    che bellezza......
    e complimenti per il sushi...lo adoro....:-)

    RispondiElimina
  4. Che bella iniziativa Gaia!!! Anch'io non ho la planetaria...a quando il prossimo planetaria day? ;)

    RispondiElimina
  5. Siete fantastiche...in voi si nota una spontaneità e modestia che mi piacciono un sacco....brave...brave...brave...e che importa se i crackers di riso sono risultati solette??? Un bacione. paola

    RispondiElimina
  6. Ma che splendida idea, questa volta si può proprio dire che hai unito l'utile al dilettevole ;)
    deve essere stata davvero una bellissima giornata e poi quello che avete cucinato è davvero invitante, seguirò ogni ricetta con grande attenzione, anche perchè il KA è stato il mio regalo di natale ;)
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  7. eccola la ricetta!!!
    Avevo letto già da mamma iana.
    deve essere stata una giornata bellissima!

    RispondiElimina
  8. che bello potersi incontrare e scambiarsi ricette ed emozioni, bella giornata e belle ricette! ciao Ely

    RispondiElimina
  9. una foodsession di tutto rispetto, si vede che vi siete divertite :-)

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Ma che bell'incontro...chissà come vi siete divertite....brave...un bacio Luciana

    RispondiElimina
  12. una sola cosa: che bellissima giornata!

    devo riuscire a pubblicare anch'io qualcosa... un passettino avanti: le foto sono sul pc di mio marito, quello del lavoro. se riesco a farmelo prestare un minutino stasera...

    RispondiElimina
  13. Che bell'incontro! Cucinare insieme e' sempre molto simpatico, e con una bella energia.


    Mi dici chi e' chi nella foto?

    RispondiElimina
  14. A Gà, t'avevo detto piccola, l'hai messa formato doppio!!!

    RispondiElimina
  15. complimenti davvero!!! siete bravissime e soprattutto... quelle foto bellissime con delle compatte?? BRAVE DAVVERO ANCORA!!
    k@tia

    RispondiElimina
  16. L'idea e il nome dell'incontro sono troppo forti. In effetti con la scusa della planetaria, si potrebbero organizzare molte cose ;-)
    Complimenti per questo dolce semplice ed elegante

    RispondiElimina
  17. @cinzietta
    visto che set ultra-professional??

    @Fabiana
    e divertente!

    @Ale
    ;-)

    @Daisy
    grazie! sei riuscita a resistere l'attesa?!?!?

    @Angela
    mhmm, fammi guardare l'agenda...
    quando vuoi!!

    @paolaotto
    i cracker erano tanto immangiabili quanto carini... ma hanno fatto una brutta fine..

    @Fra
    wow, mica la mia carretta..

    @Alem
    yes.

    @Ely
    davvero, è incredibile come sembra di conoscerci da un sacco di tempo e con Gaia non ci eravamo mai viste..

    @FrancescaV
    che onore averti qua!! ;-)

    @Luciana
    ;-)

    @LaGaia
    evvai!!
    non vedol'ora di vedere che cosa hai immortalato!!

    @Laura
    devo proprio?
    da sx a dx: mammaIana, laGaiaCeliaca, ProfumodiMamma

    @iana
    siamo m e r a v i g l i o s e.
    c'ho provato a ridurla ma non ci esaltava a sufficienza.. ;-)))

    @katia
    eh.. sono i tocchi artistici...!!!
    ;-) grazie, ma con la compatta, anche se con difficoltà si riesce a fare qualcosina..

    @dada
    eh si.. ne rifaremo qualcun altro, di sicuro..
    ;-)

    RispondiElimina
  18. Eccole le tre moschettiere della planetaria, munite di mantello fiorito d'ordinanza a mo' di grembiule e armate fino ai denti di fotocamere digitali che sparano a raffica una sequela di click, click , click. Nessuno riuscirà a fermarle, nemmeno quegli antipatici dei crackers che non sono venuti come dovevano, eccole che pesano, impastano, infornano, e poi tutte arruffate e infarinate si godono la gioia di cotanto lavoro, gossip a gogò e trincate di liquidi altamente alcolici.
    ...Beurp!...
    Salute.

    P.S. che poi io lo sapevo che donna Iana è una pazza scatenata ed estrosa che procede come una schiaccasassi, che donna GaiaProfumata ti conquista con i modi affabili e i sorrisi gentili ma ha il polso fermo della leader, ma la sorpresa è donna GaiaCeliaca: lo vedo dietro quello sguardo occhialuto che ti punta deciso e il capello improvvisato, nei dettagli dello scollo e dell'orologio, quella è una tipa con l'aria apparentemente da svagata ma che nasconde dentro di sé passioni incrollabili che rasentano quasi il furore creativo, una sorta di talebana dei fornelli.

    Tutto ciò è da leggere in chaive ironica.

    RispondiElimina
  19. @Asa
    mi fai morire dal ridere..... ;-)

    RispondiElimina
  20. davvero molto carina sta cosa che avete fatto, bravissime!!
    io l'ho fatta lunedì con una amica, bomboloni della paoletta a gogo!!!
    un abbraccio
    paola c.

    RispondiElimina
  21. Gaia, grazie, ora do dei volti alle storie. Siete bellissime! Pensa che quando leggo il blog di una mia amica carissima sento anche la sua voce. Con te devo immaginare il meraviglioso accento toscano.

    RispondiElimina
  22. Occomesietebelle ! !
    E brave :-D :-D


    Mimì-fan-sfegatata

    RispondiElimina
  23. @ASA: PAZZA SCATENATA A ME?!!! HAHAHA, COME SIAMO INTROSPETTIVI!!!

    RispondiElimina
  24. @paolac
    si, ho scoperto che è divertente cucinare insieme.. non c'ero abituata!!

    @Laura
    non troppo toscano, pero'.. solo c e t biascicate...
    ;-)

    @mimi
    :-)

    @Iana
    non sei pazza scatenata??!?!?
    no, sei un mito!

    RispondiElimina
  25. Che meraviglia, che bellezza e che bravura!!! Siete bellissime e si vede l'alchimia che si è creata fra di voi... Stasera avrò anche io la mia dose di food blogger (anche se non cucineremo insieme, ma ognuno per i fatti propri e poi condivideremo) perché è ritornata dalla Tunisia l'altra Gaia della blogsfera (pagnotella)!!!
    Baci
    Stefania
    P.s. visto che avete cucinato gluten free, avrei tanto voluto esserci anche io!!!

    RispondiElimina
  26. eh... cara Gaia, la mia mamma è già fin troppo brava senza che le complichi la vita dicendole di clikkare li e la...Sei di Firenze? se hai bisogno di aiuto per la mansarda in 35 minuti sono a Firenze!Il negozio di vintage è vicino a Ponte Vecchio...

    p.s.: quale sei tu?

    RispondiElimina
  27. @stefania
    ma nache pagnottella sta a Palermo? o ci avete preso gusto a vedervi?!?!

    @Gaia
    quella a destra.. ;-)

    RispondiElimina